La frequenza RAI – Test sul ch 45 di Urbara sarà spenta il 2 novembre 2020.

In Sardegna resisterà ancora solo per qualche giorno, il mux sul CH45 trasmesso da Badde Urbara che diffonde in qualità SD e con basso bitrate i programmi delle tre principali reti RAI.

Dicevamo solo per qualche giorno, in quanto viene attualmente diffuso un rullo che informa gli spettatori che a  partire del 2 novembre 2020 la frequenza sarà spenta.
Potrebbe sembrare una perdita di poco conto, visto che le alternative non mancano, ma in realtà questo mux aveva una particolarità.

dati tecnici di ricezione del mux, si noti la modulazione QPSK


Retaggio dei primi test del digitale terrestre, grazie  all’impiego della modulazione QSPK al posto della solita QAM , il segnale presentava una stabilità maggiore alla riflessioni, ed una copertura superiore a quella impiegata dalle altre frequenze , permettendo così una ricezione in presenza di montagne oppure in movimento.   La Rai chiama questo pacchetto di canali con il nome di RAI MUX5 definendoli impropriamente DVB-H, probabilmente per via della modulazione impiegata e dalla possibilità come già detto di una facile ricezione anche in movimento.
Le tre emittenti RAI sono identificate con il suffisso “TEST” e la versione di RAI3 è priva del TGR Sardegna.
Ancora pochi giorni quindi per la ricezione di questa emissione curiosa. Per i dettagli sulla ricezione dei canali ricordo che è online la nostra nuova sezione dati: https://www.sardegnahertz.it/menu-dati-sardegnahertz/


Ricezione di Rai 1 con rullo informativo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.