2 dicembre, con le modifiche nel Sarrabus si conclude il refarming.


Oggi con il Sarrabus si conclude il lavoro di refarming ossia di modifica delle frequenze tv che ha coinvolto a partire dallo scorso 15 novembre tutta l’isola determinando importanti modifiche, ma anche numerose chiusure da parte delle emittenti locali. Nella nostra sezione calendario potete trovare l’elenco degli articoli che quotidianamente abbiamo pubblicato con l’elenco dei comuni interessati.

Ma tornando ad oggi i principali centri interessati sono Sinnai, Castiadas, Muravera, San Vito, Tertenia, Villaputzu, Villasimius. Alcuni utenti pur appartenendo a questi comuni potrebbero essere già stati coinvolti nei giorni precedenti.
Infatti oggi le modifiche riguarderanno i ponti trasmittenti di Tertenia, Villaputzu, Muravera e Villasimius.

Consigliamo di effettuare una nuova sintonia dei canali nella tarda mattinata o nel pomeriggio.

Tecnicamente si tratta per le emittenti di spostarsi su nuove frequenze, mentre, contrariamente a quanto pubblicato su alcuni siti d’informazione regionale, ribadiamo che non sarà necessario in questa fase, acquistare televisori compatibili con il nuovo standard DVB-T2 che sarà adottato solo nel 2023.

Per aggiornamenti in tempo reale, seguiteci sul nostro sito o sui nostri social attraverso la pagina Facebook oppure nel nostro gruppo privato.

Ricordiamo infine che il 4 gennaio 2021 è prevista invece in tutta la Sardegna la riorganizzazione delle frequenze del MUX 1 della RAI (contenente Rai 1, Rai 2, Rai 3 TGR Regionale e Rai News). Anche in questo caso sarà necessaria la risintonizzazione del proprio televisore o del decoder.
Facciamo inoltre presente che sul nuovo mux regionale saranno possibili ulteriori novità e modifiche nei prossimi giorni che potrebbero richiedere un’ulteriore nuova sintonia dei ricevitori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.