– Isofrequenze per il digitale terrestre

Data di pubblicazione: 9/5/2008

Televisione

Immagine Ridimensionata
Ci si avvia ad un’operazione che possiamo definire storica per la tv italiana.
La chiusura nella nostra regione della tecnologia di trasmissione analogica ed il passaggio in tutta l’isola al digitale terrestre.
SardegnaHertz seguirà lo switch-off con una serie di notizie, forum e approfondimenti dedicati non solo agli esperti, ma sopratutto al consumatore che visiterà il sito in cerca di risposte e di ulteriori informazioni.

La principale tappa del passaggio sarà il prossimo mese, quando a partire dal 15 Ottobre sarà acceso gli impianti in Ogliastra, per poi passare dal 17 Ottobre al meridione dell’isola e dal 27 al 31 sarà la volta del nord Sardegna.
Teoricamente quindi l’intero passaggio deve avvenire nel mese di Ottobre ma non possono comunque escludersi variazioni all’ultimo minuto.

E’ inoltre interessante notare come il ministero abbia riaperto gli incentivi per l’acquisto dei ricevitori, ovviamente solo per le famiglie sarde che non hanno ancora usufruito di questo contributo.

Per gli appassionati spieghiamo brevemente cosa avverrà dal punto di vista tecnico perché non si tratta di un semplice spegnimento e riaccensione del segnale digitale sulla stessa frequenza analogica.
Infatti le frequenze analogiche saranno spente, per poi essere riaccese in digitale sulle frequenze stabilite del ministero.
Tali canali a differenza di quelli attuali sono in isofrequenza e la variazione riguarderà anche gli attuali mux già esistenti.
SardegnaHertz pubblica in anteprima , l’elenco delle frequenze assegnate alle diverse emittenti:

Emittenti Nazionali
Rai 1 migrerà in diverse frequenze: 5 – 9- 7 – 11
Rai 2 migrerà in tutta l’isola sul 49
Rai 3 migrerà in tutta l’isola sul 47
Rete 4 migrerà in tutta l’isola sul 52
Canale 5 migrerà in tutta l’isola sul 42
Italia 1 migrerà in tutta l’isola sul 46
LA7 migrerà in tutta l’isola sul 57
MTV migrerà in tutta l’isola sul 60
AllMusic ReteA migrerà in tutta l’isola sul 65
ReteCapri migrerà in tutta l’isola sul 62

Leggi Anche  Speciale Elezioni su Radio Golfo Degli Angeli - Programmi - notizie

Mux già attivi
Per gli attuali mux invece è previsto questo spostamento:
RAI MuX 1 migrerà in tutta l’isola sul 49
RAI Mux 2 migrerà in tutta l’isola sul 43
Mux Mediaset1 migrerà in tutta l’isola sul 50
Mux Mediaset2 migrerà in tutta l’isola sul 32
Mux DFREE migrerà in tutta l’isola sul 53
MBONE migrerà in tutta l’isola sul 26
TIMB1_DVB migrerà in tutta l’isola sul 56
Rete4HD migrerà in tutta l’isola sul 52
MuxVideolina migrerà in tutta l’isola sul 25
GalluraTv migrerà in tutta l’isola sul 33
TCSDVB migrerà in tutta l’isola sul 23
MuxTeletirreno migrerà in tutta l’isola sul 64

Emittenti locali o regionali

Videolina migrerà in tutta l’isola sul 36
TCS migrerà in tutta l’isola sul 55
Nova Tv migrerà in tutta l’isola sul 40
TeleSardegna migrerà in tutta l’isola sul 68
Cinquestelle migrerà in tutta l’isola sul 30
Sardegna1 migrerà in tutta l’isola sul 39
Telegolfo migrerà in tutta l’isola sul 67
Olbia Tv migrerà in tutta l’isola sul 38
Telegi migrerà in tutta l’isola sul 63
CatalanTv migrerà in tutta l’isola sul 38
Canale 40 migrerà in tutta l’isola sul 24
TeleMaristella migrerà in tutta l’isola sul 67
Antenna1 resta sull’attuale frequenza 66
Catalan Tv migrerà in tutta l’isola sul 24

Si fa notare come la copertura delle emittenti resterà invariata (una stazione locale non potrà ad esempio ampliare il proprio bacino in tutta l’isola),e la modifica inoltre riguarda anche i mux DVB-H qui non citati.

I dati inoltre possono essere soggetti ad errori e variazioni.

aggiornamento: notizia modificata su richiesta di alcuni utenti.

Leggi Anche  - Assolta Radio Vaticana.