Graduatorie nazionali contributi Mise per radio e tv. Videolina al secondo posto.

Pubblicata da parte del Ministero dello Sviluppo Economico, la graduatoria dei contributi per le emittenti televisive relativi all’annualità 2019. Vediamo quali sono le emittenti più meritevoli e come si sono posizionate rispetto alla graduatoria nazionale le tv e radio dell’isola.

I contributi sono destinati alle emittenze locali (tv titolari di autorizzazioni, radio operanti in tecnica analogica e titolari di autorizzazioni per la fornitura di servizi radiofonici non operanti in tecnica analogica, emittenti a carattere comunitario) e vengono concessi sulla base di criteri che tengono conto del sostegno all’occupazione, dell’innovazione tecnologia e della qualità dei programmi e dell’informazione anche sulla base dei dati di ascolto. Questo articolo quindi vuole evidenziare i meriti delle emittenti presenti in graduatoria, alla luce proprio dei requisiti richiesti.
Per una graduatoria ufficiale e per ulteriori dettagli rimandiamo quindi alla pagina del Mise https://www.mise.gov.it/index.php/it/incentivi/comunicazioni/contributi-alle-emittenti-locali/graduatorie

Sono state 1029 le domande presentate da radio e tv ai fini dell’ottenimento del contributo per l’annualità 2018 : 186 TV commerciali, 238 TV comunitarie,  302 Radio commerciali, 303 Radio comunitarie.

Per quanto riguarda la Sardegna, notiamo che Videolina, con 1.368.910,95 euro si posiziona seconda in tutta Italia preceduta solo dalla pugliese Telenorba. Segnaliamo poi TCS  115.278,12 € e Sardegna 1 con 52.309,47 euro.
Tra le comunitarie abbiamo Teleradio Maristella, Gallura Tv, Tele Olbia con un contributo di  4.131,66 euro.

Per quanto riguarda le emittenti radiofoniche, la prima emittente isolana è Radiolina, che a livello nazionale si colloca al numero 22 della graduatoria, con un contributo pari a € 56.898,21 euro.
Abbiamo poi Radio Sintony Int. con € 41.008,19 euro, seguita da Radio X con € 24.212,29 euro, e da altre emittenti: Radio Cuore Oristano, Radio Macomer Centrale.

Tra le radio comunitarie, spicca il secondo posto sulla graduatoria nazionale da parte di Radio Kalaritana con un contributo pari a € 51.122,71. In graduatoria sono presenti anche altre comunitarie dell’isola tra cui Radio Planargia, Radio Bonaria, Radio La Voce, Radio San Pietro, Radio Evangelo Sardegna, Radio Maristella, Radio Otto Nove Classics e Radio Carmine.

Non resta che auspicare, vista l’attuale situazione di crisi che al più presto sia possibile il pagamento non solo di queste somme ma anche del residuo 10% relativo agli anni precedenti.
L’assenza tuttavia in graduatoria da parte di molte emittenti, per via dei requisiti stringenti al momento della compilazione delle domande,e le grave crisi in atto, impone interventi straordinari che sono richiesti da più parti. E’ stato fatto un primo passo con alcune misure di sostegno inserite in un emendamento, sui cui ci torneremo e che si spera, venga approvato il prima possibile.
fonte foto Pixabay

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.