– AGCOM: in arrivo la regolamentazione, fuori le locali?

Data di pubblicazione: 7/12/2010

Immagine Ridimensionata
Secondo indiscrezioni trapelate da diversi organi di stampa, in merito all’assegnazione della numerazione LCN, in particolare dei primi 9 canali l’AGCOM avrebbe deciso di assegnare queste posizioni alle emittenti nazionali.

A tal proposito, “Sarebbe grave – dice Cappellacci – perché’ lascerebbe intuire che l’Agcom non ha inteso tenere nella minima considerazione l’appello lanciato dalla maggior parte delle Regioni italiane, che chiedevano semplicemente che l’Autorità riconoscesse e non mortificasse il ruolo recitato dalle emittenti televisive locali, nel rispetto di quel bene straordinario che e’ il pluralismo dell’informazione e, in secondo luogo ma non questo meno importante, rischierebbe di assestare un duro colpo a numerosissime imprese editoriali”.
“Oltre chè grave sarebbe poi inspiegabile -prosegue il presidente sardo- perché ero convinto che le Regioni italiane avrebbero trovato nell’Agcom il più valido alleato nella strenua difesa del diritto dei telespettatori di scegliere liberamente quali canali televisivi seguire e a quali numeri del telecomando assegnare le diverse reti. Ciò vale ancor di piu’ per una regione come la Sardegna -conclude Cappellacci- in cui le emittenti locali danno visibilità alla cultura, all’identità, alle tradizioni come la nostra”.

Ricordiamo che il mese scorso il tribunale di Cagliari aveva riconosciuto a Videolina il diritto di trasmettere sul numero 9 in seguito all’accensione sulla stessa numerazione da parte di Deejay Tv per la quale il giudice aveva pertanto ordinato lo spostamento.

Leggi Anche  - 89.3 RDS IN PORTANTE MUTA