– La radio si ascolta sempre più fuori casa…

Data di pubblicazione: 6/18/2007

Radio

Immagine Ridimensionata(ANSA) – GENOVA, 15 GIU – La radio si ascolta sempre di più fuori casa e sempre di più quando si viaggia in auto. E’ quanto emerge dalla annuale indagine di Audiradio sugli ascolti presentata oggi al convegno di Santa Margherita Ligure (Genova).

Nel 2006 gli ascolti fuori casa sono arrivati al 49,8% contro i 47,5% del 2005 e il 45,5% del 2004. La progressione è costante dal 2001 (41,4%) e conferma l’abitudine ormai radicata a seguire programmi mentre si è in automobile. Degli ascolti fuori casa l’84,5% avvengono nell’abitacolo della vettura e i picchi sono tutti concentrati nelle ore di punta del traffico, al primo mattino e a metà pomeriggio.

Per quanto riguarda il profilo dell’ascoltatore, i dati 2006 confermano che la radio raggiunge maggiormente gli uomini (77,8%) delle donne (67,3%) e che, viene ascoltata moltissimo tra i commercianti (81,2%), i professionisti e i dirigenti (82,1%),

Non muta la distribuzione geografica degli ascolti. Nel 2006, confermano i dati Audiradio, le regioni in cui si ascoltano maggiormente le radio, sia nazionali sia locali, sono il Friuli, il Trentino e la Valle d’Aosta (77%), seguiti da Veneto, Lombardia, Lazio e Sardegna. In coda alla classifica delle regioni c’é la Liguria (67,6%) preceduta da Marche, Puglia, Molise e Calabria, nessuna delle quali arriva al 70% di ascoltatori. Non esistono certezze sui motivi del calo degli ascolti in Liguria, che dieci anni fa era ai primi posti nella classifica. Si ipotizza che a penalizzare i programmi via etere siano i problemi di trasmissione dei segnali a causa della conformazione geografica, la diminuita presenza di residenti e villeggianti e una moria di radio locali. (ANSA).

Leggi Anche  Sardegna 1 tra scioperi e querele - News regione - notizie