– La crisi di Dahlia Tv

Data di pubblicazione: 1/17/2011

dahliaDahlia tv va in liquidazione tra le preoccupazioni da una parte degli abbonati e degli sportivi, che hanno pagato anticipatamente l’abbonamento e dall’altra da chi vede in questo un ulteriore monopolio e rafforzamento di Mediaset.

L’attuale sponsor del Cagliari Calcio,  venne lanciata il 7 marzo del 2009, e prese il posto del servizio Cartapiù di telecom.
In quel caso gli abbonati di Cartapiù passarono automaticamente alla nuova piattaforma.
Telecom rimase nell’azienda con una quota di minoranza pari al 10% mentre la maggioranza diventava di proprietà della svedese Air Plus.

 
Come riporta il Sole24ore, è stato nominato un liquidatore, cercando per la stagione calcistica in corso di non interrompere la programmazione. La crisi pare infatti non sia dovuta all’assenza di abbonati, ma con l’abbandono di squadre come Bologna, Fiorentina, e Palermo sono iniziati i ritardi nel pagamento di diversi fornitori tra cui la Filmmaster che a sua volta ha una quota del 7% della piattaforma.

AirPlus potrebbe salvare l’azienda, con una ricapitalizzazione di 150 milioni di euro. Tuttavia la risposta è stata ‘NO’. Gli svedesi preferiscono abbandonare l’avventura italiana, lasciando che Sky e Mediaset continuino pure la loro battaglia, ma sopratutto lasciando a terra i 150 dipendenti.

Leggi Anche  La Rai minaccia di chiudere il programma regionale - News regione - notizie