– Il caso di Nughedu Santa Vittoria

Data di pubblicazione: 2/5/2006

Speciali

Sull’ Unione Sarda, compare oggi un interessante articolo riguardante l’impossibilità da parte di buona parte degli abitanti di Nughedu S. Vittoria , (un piccolo centro di 580 abitanti) di poter ricevere i segnali televisivi. La causa è la presenza di una montagna che impedisce agli abitanti di ricevere correttamente i segnali. Purtroppo nell’articolo non viene specificato se tutte le emittenti non sono ricevibili o meno (si parla genericamente solo della RAI), ed inoltre non è chiaro se realizzando un impianto ad alto guadagno sia possibile ricevere qualche segnale. Si parla di una persona che aveva sistemato un antenna sul luogo dove era possibile la ricezione, e l’aveva collegata al televisore mediante un cavo di 200 metri!

La situazione di Nughedu S. Vittoria mi ricorda tuttavia anche se non così drammatica, altre zone della Sardegna. Tutto questo nell’epoca in cui c’è un gran parlare di digitale terrestre e si dimentica invece che nella regione vi sono ancora dei gravi problemi di copertura. Nell’articolo inoltre viene specificato come molte persone abbiano deciso di dotarsi di un impianto satellitare, ma in questo caso viene fatto giustamente presente come numerosi programmi siano criptati, in quando la RAI non detiene i diritti per trasmetterli all’estero. Se ad esempio via terrestre è possibile vedere la formula1, questa sul satellite viene invece criptata dalla RAI, in quanto i diritti sono stati acquistati per poter trasmettere l’evento su tutto il territorio nazionale e non su tutta l’Europa come invece è possibile mediante il satellite. Si parla infine sull’articolo firmato da Alessia Orbana, di canone tv. Diversi abitanti hanno protestato e chiesto di non pagare il canone. Tuttavia è bene ricordare che la legge prevede il pagamento del canone semplicemente se si dispone di un apparecchio televisivo. Non importa se riceva la RAI e non importa se si utilizza l’antenna terrestre o la tv satellitare. Il solo possesso di un apparecchio ricevente implica il pagamento del canone.

Leggi Anche  - La RAI al forte village