– Assostampa su la situazione di Cinquestelle

Data di pubblicazione: 11/12/2010

Televisione

Cagliari, 3 nov. – (Adnkronos) – L’Associazione della Stampa Sarda manifesta ”piena solidarieta’ ai giornalisti della redazione dell’emittente “Cinquestelle Sardegna” di Olbia in sciopero perche’ l’editore non paga gli stipendi”. ”L’emittente – si legge in una nota – appare abbandonata a se stessa con un direttore responsabile che vive lontano dalla redazione, priva di un ufficio marketing efficace e di un serio piano di produzione di programmi”.

”Eppure i lavoratori avevano a suo tempo accettato di dimezzarsi lo stipendio andando in cassa integrazione al 50%. Nell’accordo – prosegue la nota di Assostampa sarda – sottoscritto il 29 luglio scorso, l’editore, Gianni Iervolino, si era impegnato a saldare le spettanze da tempo maturate e a pagare regolarmente quelle per le ore lavorate. Inoltre si era impegnato a definire un piano di rilancio dell’emittente attraverso la riorganizzazione produttiva e la modernizzazione, anche con il potenziamento del settore commerciale. E invece gli stipendi non vengono pagati e non si e’ visto alcun piano di rilancio”.

”Il sindacato dei giornalisti ritiene non tollerabile che un imprenditore gestisca un’azienda senza retribuire i propri dipendenti. Se non e’ in grado ne tragga le conseguenze. L’Associazione della Stampa sarda – conclude la nota – garantisce ai colleghi di Cinquestelle Sardegna che porra’ in atto tutte le azioni possibili in difesa delle loro giuste rivendicazioni”.

 

Leggi Anche  - Videolina la terza emittente regionale più seguita in Italia