Sei sulla pagina » Home Page » notizie » Brevi - Blackout causa maltempo - notizie

SardegnaHertz

Annunci


« 1 ... 41 42 43 (44) 45 »
Brevi : Blackout causa maltempo
cristian Inviato il 6/1/2012 18:42:06

Il forte vento della scorsa notte ha creato diversi disagi in tutta l'isola.

Per quanto riguarda le emittenti tv e radio si segnalano diversi blackout in alcuni ponti, tra cui Limbara, Ortobene ed in Ogliastra. Per i dettagli si rimanda alla specifica discussione presente sul nostro forum.

 

I forti venti che in molte località hanno superato i 100km/h possono provocare la caduta di alberi sopra le linee Enel di alimentazioneo o in altri casi spostare le parabole impiegate per i link terrestri o via sat.

 

Rango: 8.00 (2 voti) - Vota questa notizia - Nessun Commento
News regione : Aggiornamenti FM: arriva Radio Sportiva
cristian Inviato il 19/12/2011 15:40:00

Un breve riepilogo delle ultime novità che riguardano il mondo della radio FM nell’isola.

Tutte le frequenze di Radio Cuore sono passate a Radio Sportiva, emittente tematica dello stesso gruppo.
Nel dettaglio:
92.20 con copertura per Nuoro e dintorni. Frequenza di Radio Cuore ottenuta tramite scambio con R.Padania
La 100.00 irradia da P.Griffa, copre Cagliari e parte della provincia. Prima di passare a Radio Cuore  apparteneva a Studio Line. R_sportiva
La 95.00 da Monte Oro con copertura per Sassari e provincia. Per un breve periodo ha trasmesso Radio Cuore 2 e dopo un lungo periodo con problemi tecnici è stata recentemente ripristinata.

L’accensione causa difficoltà tecniche è avvenuta in ritardo rispetto a quanto ci sia aspettava in un primo momento.

 

Segnaliamo infine qualche isolato black-out temporaneo dovuto al maltempo di questi giorni, di cui potete trovare i dettagli nelle discussioni sul nostro forum.

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Nessun Commento
News regione : La regione arriva sul digitale terrestre
cristian Inviato il 5/12/2011 21:20:00

Con la delibera n.46/23 del 16 novembre scorso, la regione Sardegna  intende  avviare una collaborazione con la RAI nell’ambito del progetto OVER THE TOP TV.

Nel dettaglio si tratta di implementare, una serie di servizi mediante  la tecnologia OPEN IPTV (OTTV) .

Questo sistema non è altro che la convergenza offerta da tv digitale ed internet. Si tratta quindi di una delle ‘famose’ applicazioni interattive  disponibili per ricevitori MHP che avrebbero  dovuto rivoluzionare  l’utilizzo della televisione  per l’utente.  Come sappiamo le cose poi andarono diversamente, soprattutto a causa dei lentissimi modem presenti nei primi ricevitori  e le applicazioni interattive sono state in gran parte trascurate.
IPtv_sardegna
Fortunatamente sono poi comparsi i ricevitori con il bollino Gold dotati di una scheda di rete ethernet che consentono il collegamento attraverso dispositivi wireless o  router in modalità adsl. Questo ha reso possibile in effetti lo sviluppo di servizi come ad esempio Mediaset Play o La7 on demand, che  restano comunque di nicchia, in parte sconosciuti agli stessi abbonati delle piattaforme.

Secondo l’accordo la regione dovrebbe trasmettere 5 canali effettivi e 30 canali virtuali. Dove per virtuali si intendono dei canali creati in base alle preferenze dell’utente che scegliendo i contenuti potrà in questo modo crearsi un vero e  proprio palinsesto. Ovviamente ci sarà spazio per un servizio on demand, i cui contenuti principali saranno quelli di Sardegna Digital Library.

I canali saranno quindi lanciati attraverso un mux RAI tramite un menù specifico che richiederà la connessione alla rete solo quando necessario.
Per far tutto questo sono stati stanziati 1 milione di euro, inizialmente previsti per “la realizzazione di nuovi servizi online per cittadini e imprese”, dirottandoli alla “promozione di strumenti di partecipazione e di supporto informativo mediante canali telematici”.

 

 

Sardegna digitale

Link da consultare (documenti in PDF, collegamenti esterni che potrebbero essere interrotti in futuro):

https://www.crit.rai.it/eletel/2009-2/92-04.pdf  documento RAI su IPTV con esempio di piattaforma

https://www.fub.it/files/Slide_Morello_201009.pdf documentare RAI e fondazione Bordoni

https://www.regione.sardegna.it/documenti/1_106_20111123093821.pdf Testo delibera Regione Sardegna

 

Nella seconda immagine, lo screen del servizio MHP gestito dal consorzio Sardegna Digitale che veniva trasmesso su RAI Utile al canale 50.

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Nessun Commento
Aggiornamenti : Il nuovo Sardegnahertz
cristian Inviato il 3/12/2011 20:40:00

A 6 anni dalla nascita è tempo di aggiornamenti anche per SardegnaHertz. Una premessa è doverosa,  tutti i feedback positivi o negativi degli utenti saranno presi nella giusta considerazione, pertanto ci sarà spazio per ulteriori modifiche.  Alla solita mail info@sardegnahertz.it o via forum potrete fare critiche, o segnalare se qualcosa non funziona.


La novità più evidente sulla quale però non intendo soffermarmi più di tanto è sicuramente la  grafica nel sito, che taglia decisamente con il passato.
Non è una rivoluzione, ma neanche una scelta casuale. E’ una decisione motivata dal fatto che si è cercato di rendere il sito più semplice, valorizzando in particolare la comunicazione degli utenti. Le ultime tendenze del web premiano una grafica semplice, con pochi colori, su fondo bianco. Soluzione questa adottata infatti da siti istituzionali e da numerosi quotidiani. Per quanto riguarda le notizie queste ovviamente sono sempre presenti sul sito, tuttavia abbiamo preferito archiviare le vecchie news che possono comunque essere ancora lette dai soci dell’associazione.

Proprio la diversa fruizione di contenuti tra semplici visitatori, utenti registrati, collaboratori e soci rappresenta un punto fondamentale del nuovo sito.  Ricordo che  SardegnaHertz.it è gestita da un’associazione culturale,  e che ci sembra giusto premiare in questo modo coloro che ci appoggiano anche in questa scelta.

Pertanto alla voce Associazione (link in alto a destra) troverete anche una tabella che illustra le diverse tipologie di utenti ed i servizi  a loro riservati.

Queste modifiche del fine settimana, vogliono essere solo l’inizio di una serie di novità, molte delle quali arriveranno nei prossimi mesi.  Abbiamo preferito quindi un approccio graduale e non un’improvvisa rivoluzione che avrebbe potuto rendere scontenti molti dei fedeli lettori, ai quali vanno i sinceri ringraziamenti per il supporto ricevuto in questi anni.

Cristian Puddu

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Nessun Commento
News regione : Come trovare nuovamente le reti RAI
cristian Inviato il 3/12/2011 17:30:00

Sono iniziate il 20 novembre e si sono concluse il 1 dicembre le operazioni di spegnimento delle 3 reti RAI nelle frequenze UHF.

Si tratta del mux  6 (CH 47) dove attualmente viene trasmesso lo stesso contenuto del mux 4 (RAI HD, Rai Storia, Rai 5) incrementandone in questo modo la copertura. Le tre reti sono quindi ricevibili solo nel mux 1, trasmesso in VHF la cui frequenza varia a seconda della località di trasmissione (vedi i nostri dati https://www.sardegnahertz.it/html/dati/mux.php?id=15)

I canali avevano l’identificativo RAI TEST ed erano sintonizzati da numerosi utenti.  Già da diverso tempo abbiamo consigliato invece la sintonizzazione dei canali RAI dal mux1, sia per la migliore qualità che per il fatto che la trasmissione delle reti test era temporanea.

(Antenne come quella dell'immagine 1, coprono solo i canali UHF dal 21 al 69)

 

In questo articolo vedremo come procedere per risolvere eventuali problemi di ricezione.

 

Prima di tutto verificare se nel proprio televisore o ricevitore sono già presenti i canali RAI, identificabili dal fatto che il nominativo è scritto in questo modo “Rai 1”, “Rai 2”, “Rai 3 TGR Sardegna”.
Se sono presenti  verificarne la ricezione, eliminare i vecchi canali test e s

esempio uhf

postare questi nelle giuste posizioni. In alternativa effettuare semplicemente una nuova ricerca dei canali.

Potrebbe capitare che i canali non siano presenti e che non vengano trovati neanche una volta effettuata la nuova ricerca dei canali.
In questo caso potrebbe dipendere da due diversi fattori:

1)      L’apparecchio non è in grado di sintonizzarsi secondo la canalizzazione europea, quindi durante la ricerca dei canali, salta la frequenza dove è trasmesso il mux1.

2)      L’impianto d’antenna non è idoneo per la ricezione della banda VHF.

 

Nel primo caso una delle possibili soluzioni è quella di cambiare dalle impostazioni dell’apparecchio la nazionalità scegliendo ad esempio “Germania” ed effettuare nuovamente la sintonia. La descrizione della procedura esula dagli scopi di questo articolo in quanto varia a seconda del modello e della marca del ricevitore. Si tratta comunque in genere di un’operazione piuttosto semplice che si effettua nel menù impostazioni del ricevitore sotto il nome “Regione” o “nazionalità”. In molti modelli si può tranquillamente lasciare la lingua italiana e cambiare solo la nazione.

 

L'articolo continua, cliccare su Leggi tutto

Rango: 9.00 (6 voti) - Vota questa notizia - Leggi tutto... | Nessun Commento
« 1 ... 41 42 43 (44) 45 »

Annunci

Cerca frequenza

frequenza

Tv Radio

Login

Nome utente:

Password:

Ricorda



Recupero password

Registrati!

Community

Multimedia

Dati Utenti

Utenti registrati:
oggi: 0
ieri: 0
in tutto: 474
Ultimo: Massimiliano

Utenti online:
visitatori : 13
registrati : 0
Bots : 2
Totale: 15

Lista online [Popup]