Sei sulla pagina » Home Page » Forum » Re: Monte Alvaro [DVB-H]

SardegnaHertz

Annunci

Annunci



Naviga in questa discussione:   1 Utenti anonimi


« 1 (2) 3 »




Re: Monte Alvaro
#11
maestro
maestro


_MD_NEWBB_HIDEUSERDATA
Utente dal:
17/9/2007 22:18
Ultimo accesso:
9/7/2016 15:54
gruppi
Utenti registrati
Messaggi: 163
Non In Linea
Come posizione Monte alvaro indubbiamente copre un'area più vasta, ma da la distanza dalla citta', in condizioni meteo sfavorevoli, potrebbero esserci inconvenienti, se mamma Rai non lo ha fatto c'e' un motivo valido, boohh..

Inviato il :19/9/2009 16:36
INTERESSI, LA RADIORADIO E TV
Twitter Facebook Google Plus LinkedIn Del.icio.us Digg Reddit Mr. Wong Segnala In alto


Re: Monte Alvaro
#12
Guru
Guru


_MD_NEWBB_HIDEUSERDATA
Utente dal:
20/4/2006 16:31
Ultimo accesso:
27/9/2013 8:09
gruppi
Utenti registrati
Collaboratore
Editor
Socio
Messaggi: 775
Non In Linea
La Rai è posizionata in altra postazioni,sarebbe solo un doppione.
Monte Oro - Monte Palmavera - Sennori ecc.. ecc...
quasi tutte postazioni che non superano i 350 metri di altezza.

Inviato il :19/9/2009 16:40
Twitter Facebook Google Plus LinkedIn Del.icio.us Digg Reddit Mr. Wong Segnala In alto


Re: Monte Alvaro
#13
maestro
maestro


_MD_NEWBB_HIDEUSERDATA
Utente dal:
15/4/2007 11:33
Ultimo accesso:
Oggi alle 14:40
gruppi
Utenti registrati
Collaboratore
Messaggi: 400
Non In Linea
Credo che la distanza M.Alvaro - Sassari non sia considerevole al punto di poter creare difficoltà in caso di condizioni meteo avverse.Pensiamo a buona parte di P.Torres e Stintino,che ricevono dal Limbara..distanza ragguardevole..Per quanto riguarda "il doppione",la mia ipotesi è basata sul fatto di spostare tutto su M.Alvaro da M.Oro,come scritto precedentemente in questa sezione.Ipotesi ripeto difficile,in quanto vi sarebbero costi elevatissimi,in un era credo dove prima o poi gli unici ripetitori saranno i satelliti....

Inviato il :22/9/2009 23:40
Twitter Facebook Google Plus LinkedIn Del.icio.us Digg Reddit Mr. Wong Segnala In alto


Re: Monte Alvaro
#14
Guru
Guru


_MD_NEWBB_HIDEUSERDATA
Utente dal:
5/4/2007 5:16
Ultimo accesso:
19/11 19:56
gruppi
Utenti registrati
Collaboratore
Messaggi: 928
Non In Linea
Monte Alvaro ha fatto la storia dei network privati in Sardegna , in coppia con molte altre postazioni che man mano nel tempo sono state però dismesse o sostituite con nuovi siti.
Quando le emittenti regionali hanno cominciato a strutturare i network, a fine anni 70, mancavano sia di tecnologie che investimenti per realizzare i salti diretti come la RAI : quest' ultima disponeva di transiti fuori banda(i PV) da 20 watts a microonda (TWT , mica robetta!!), potenze iperboliche negli anni 70 ,mentre i privati utilizzavano poveri salti in conversione, tanto che Videolina per anni ha servito Badde Urbara via Villacidro , oppure Nuoro via Punta Sant' Elias.
D'estate era un rischio , con la propagazione, quindi l' unico modo per transitare il segnale fra ripetitori era l' illuminazione diretta (siti a vista ottica)e direttive in ricezione.
Ricordo la soddisfazione dei tecnici Videolina nell' installare il primo link a microonda Serpeddì-Badde diretto , tratta non a vista che sembrava insormontabile , come del resto la Serpeddì-Sant' Antioco.
Iglesias per anni è stata servita da Punta San Michele in condizioni da Picnic : non arrivava l' Enel e il sito era alimentato con due motogeneratori diesel....sono stati sperimentati nella cima i primi impianti ad energia rinnovabile con risultati sconfortanti.
Mediaset ha rinuciato a San Michele, seppure potevano salirci a fine anni 80 con un sito ufficiale e non in affitto (come hanno fatto per anni): hanno preferito Campu Spina .
Guardate le radio, poi : San Michele manco una radio per anni .... i privati piazzano i ripetitori dove costa meno ...Spazio-X ricorda bene il prezzo di San Michele quando andava a gasolio , roba da negozio al centro di Cagliari!!!....
Monte Alvaro è una storia strana , e mi stupisce sia stato inserito nell' elenco delle postazioni ufficiali.
Ma la lista delle postazioni morte e sepolte è lunga, e chissà quanti di voi ancora le ricordano ...si potrebbe aprire una discussione a proposito.
Bye

Inviato il :23/9/2009 9:02
Twitter Facebook Google Plus LinkedIn Del.icio.us Digg Reddit Mr. Wong Segnala In alto


Re: Monte Alvaro
#15
maestro
maestro


_MD_NEWBB_HIDEUSERDATA
Utente dal:
15/4/2007 11:33
Ultimo accesso:
Oggi alle 14:40
gruppi
Utenti registrati
Collaboratore
Messaggi: 400
Non In Linea
Proprio ai tempi d M.Alvaro,ho iniziato ad avere passione per impianti d antenne,nata per caso,ai tempi della mitica Teleciocco.Quante volte sul tetto per cercare d risolvere problemi d ricezione.L'antenna preferita ai tempi per M.Alvaro era la Helman 14 elementi,con i riflettori azzurri...si trova anche oggi leggermente modificata..i riflettori sono neri..anche se oggi vanno tantissimo le Fracarro BLU 42..in effetti M.Alvaro continua a essere una storia strana,ricordo ke poco prima del 2000 non vi era più nessuno su a trasmettere.Poi pian piano le emittenti radio hanno installato nuovi impianti.Strano per essere un sito dismesso..come detto precedentemente in questa sezione sono passato in quella zona da poco,e hanno messo nuovi impianti anche d telefonia,e non solo.Ecco perchè mi viene il dubbio,che in futuro non rimettano nuovi impianti digitali..infatti anche Radio 105 e RMC coprono Alghero dal medesimo monte,spingendosi sulla costa fino quasi Castelsardo...eppure potevano trasmettere dal Palmavera...

Inviato il :25/9/2009 0:46
Twitter Facebook Google Plus LinkedIn Del.icio.us Digg Reddit Mr. Wong Segnala In alto


Re: Monte Alvaro
#16
Nobel
Nobel


_MD_NEWBB_HIDEUSERDATA
Utente dal:
23/10/2007 22:43
Ultimo accesso:
Oggi alle 22:26
Da Cagliari.
gruppi
Utenti registrati
Collaboratore
Messaggi: 2284
in linea
La presenza della cava, e relative attività estrattive, è stata la conseguenza che ha portato gli operatori televisivi privati (nonostante la posizione orografica ben più favorevole di quanto lo sia attualmente Monte Oro) a delocalizzare e/o cedere col tempo gli impianti situati in precedenza a Monte Alvaro.

Le delocalizzazioni di tali impianti andarono in prevalenza a favore di Sassari Monte Oro, seguita da Castelsardo - Castello (fino a 33-34 anni fa servita dallo stesso Monte Alvaro), e in ultima battuta andarono a costituire le frequenze per una postazione tutta nuova di zecca (almeno per le private; la Rai vi era già): Sennori.

UHF 34 (1981) RTF Radio Tele Finsar
Delocalizzato a Sassari - M. Oro (Videolina, fin dal 30 novembre 1984. Al 1981, Videolina serviva direttamente Sassari esclusivamente tramite l'UHF 38 da Monte Alvaro, poi spostato a Sennori).

UHF 38 (1981) Videolina
Delocalizzato a Sennori (fin dal 10 gennaio 2001).

UHF 40 (1981) Tele Obbiettivo Sardegna
Delocalizzato a Sassari - M. Oro [La Voce Sarda (Rete4), al 30 novembre 1984].

UHF 43 (1984) Sardegna Tv - Canale5
Delocalizzato a Sassari - M. Oro (al 25 giugno 1989, frequenza doppia dell'UHF 48. Sucessivamente, trasferito a Sennori).

UHF 51 (1984) La Voce Sarda (poi Rete4)
Delocalizzato a Castello - Castelsardo (al 9 maggio 2006. Dopo il 25 giugno 1989, per Rete4 fu acceso un isocanale da Sennori).

UHF 56 (1984) Sardegna Tv - Canale5
Delocalizzato a Castello - Castelsardo (Sardegna Tv - Italia1, al 25 giugno 1989. Al 1981 era di Tele Etere).

UHF 57 (1990) Antenna 1
Fu l'ultima frequenza tv emessa (già spenta al 1° maggio 2001) da Monte Alvaro. Ricavata dallo storico impianto cittadino (da Predda Niedda) dell'ex Tele Obbiettivo Sardegna (al 1981).

UHF 59 (1981-84) Telecostasmeralda
Delocalizzato a Sassari - M. Oro (Nova Tv al 1996).

UHF 60 (1987) NTE
Delocalizzato a Sassari - M. Oro (fu un doppione quando cambiò nome in Super Tv; spento nel 1994, fu assegnato il 28 giugno 2003 alla Rai che lo riaccese il 5 gennaio 2004 per le sperimentazioni in DVB-T).

UHF 61 (1987) Video Giovane
Delocalizzato a Sassari - M. Oro (fino al settembre 2005, Telesardegna. Sucessivamente, ceduto a Teletirreno).

Chissà, invece, le sorti degli UHF 28 (1987) di Teleregione, dell'UHF 44 (1981) di TRC, e dell'UHF 58 (1984) di Bibisì.

Inviato il :10/4 21:33
Il DAB sulla banda III VHF è un cancro da estirpare al più presto.
Twitter Facebook Google Plus LinkedIn Del.icio.us Digg Reddit Mr. Wong Segnala In alto


Re: Monte Alvaro
#17
Nobel
Nobel


_MD_NEWBB_HIDEUSERDATA
Utente dal:
4/4/2008 12:10
Ultimo accesso:
Oggi alle 19:45
Da san gavino monreale
gruppi
Utenti registrati
Messaggi: 2459
Non In Linea
sul ch di bibisi, non venne attivata tele +1 come con le altre frequenze ex bibisi??

Inviato il :11/4 8:26
Twitter Facebook Google Plus LinkedIn Del.icio.us Digg Reddit Mr. Wong Segnala In alto


Re: Monte Alvaro
#18
Nobel
Nobel


_MD_NEWBB_HIDEUSERDATA
Utente dal:
23/10/2007 22:43
Ultimo accesso:
Oggi alle 22:26
Da Cagliari.
gruppi
Utenti registrati
Collaboratore
Messaggi: 2284
in linea
Citazione:

satellite ha scritto:
sul ch di bibisi, non venne attivata tele +1 come con le altre frequenze ex bibisi??

Bibisì impiegava l'UHF 58 da Monte Alvaro fino al termine del 1984 - inizio 1985.

Era il periodo in cui l'emittente impiegava la rete (delle 7 che aveva Grauso) avente l'UHF 55 dal Serpeddì, il 44 da Castello e il 33 da Capoterra. Overo quella che alla fine (dal 1990 al 2008) fu impiegata da Telecostasmeralda.

Da notare, come ho affermato in un thread 10 mesi fa, gli scambi fra emittenti e intere reti di impianti all'interno del gruppo Grauso dal 1984 (quando raggiunse il record di 7 emittenti televisive) al 1990 (con la cessione di ben 3 reti delle 5 rimaste). Tali passaggi si possono suddividere in 7 periodi:

- 1984: con le recenti acquisizioni, le televisioni in mano a Grauso divennero ben 7. Oltre a Videolina:
2) La Voce Sarda - Retequattro (52 Serpeddì, 40 Castello, 29 Capoterra, ecc...)
3) Telecostasmeralda-Italia1 (26 Serpeddì, 63 Castello, 56 capoterra, ecc...)
4) Bibisì - Euro Tv (55 Serpeddì, 44 Castello, 33 Capoterra, ecc..)
5) RaFin - Rete A (32 Serpeddì, 42 Castello, ecc...)
6) Videonord 4° Rete - Tv Port (ridotto al solo UHF 39 da castello: la rete originaria era stata infatti cannibalizzata poco tempo prima al fine di estendere la copertura delle altre emittenti del gruppo)
7) Videomusic (53 Serpeddì, 25 Castello, ecc...)

- 1985 (inizio): cessione alla Fininvest (precisamente alla fittizia Sardegna Tv, di cui ne divenne la II rete) della rete originaria de La Voce Sarda (52 Serpeddì, 40 Castello, 29 Capoterra, ecc...). Retequattro dunque continuò ad essere diffusa sulle medesime frequenze, La Voce Sarda fu spostata su una fra le 5 reti secondarie del gruppo (in totale rimasero in 6, comprendendo Videolina), e il marchio Video Nord 4° Rete cessò di esistere.

- 1985 (4 novembre): nasce il circuito Tivù Italia, Samperi strinse accordi con Grauso che scelse di veicolarlo su La Voce Sarda (non ricordo bene se in quel periodo ci fu anche stavolta scambio di emittenti fra le reti di impianti dei gruppo).

- 1985 (autunno): scade il contratto di Italia1 con Telecostasmeralda, l'emittente Fininvest da quel momento viene veicolata dalla terza rete (ricavata nei tre anni precedenti dalle frequenze doppie che veicolavano Canale5) della fittizia Sardegna Tv.
Da quel momento, Telecostasmeralda diffuse i programmi di Euro Tv, mentre Bibisì quelli di Tv Port.
Anche qui, ricordi annebbiati su eventuali scambi di emittenti fra le reti di impianti.

- 1987 (6 settembre): Euro Tv diventa Odeon. Ma quest'ultima verrà diffusa dalla concorrente di Videolina per antonomasia: Sardegna1, che l'anno prima si fuse per incorporazione con Telesardinia (fondata da Zuncheddu, l'attuale editore de L'Unione Editoriale S.p.A.) per diffonderne i programmi a reti unificate.
Non ricordo bene (oltre ad eventuali scambi di emittenti fra le reti di impianti) che ne fu del palinsesto di Telecostasmeralda fino al mese sucessivo (4 ottobre, almeno a questa data l'emittente stava già sulla rete col 55 dal Serpeddì, il 44 da Castello, il 33 da Capoterra, ecc...), quando poi aderì alla berlusconiana Italia7.

- 1988 (giugno): sbarco di Telemontecarlo al posto di Bibisì che nel frattempo fu "impegnata" da Rete A (Bibisì stessa si sposterà sulla rete di cui fa parte l'UHF 53 dal Serpeddì e se ben ricordo anche il 39 da Castello). In questo periodo, conseguentemente alla cessione di una rete (quella con l'UHF 26 dal Serpeddì, 63 Castello, 56 Capoterra, ecc...) a Telemontecarlo, ci furono sicuramente gli ultimi scambi di emittenti fra le reti di impianti del gruppo, a questo punto composto da 5 emittenti/reti:
1) Videolina
2) Telecostasmeralda-Italia7 (55 Serpeddì, 44 Castello, 33 Capoterra, ecc..)
3) La Voce Sarda - Tivù Italia (32 Serpeddì, 42 Castello, ecc...)
4) Bibisì - Rete A (53 Serpeddì, e mi pare il 39 da Castello, ecc...)
5) Videomusic (25 Castello, ecc...)

- 1990 (25 agosto): in nome della regolamentazione del sistema editoriale-radio-televisivo, con la legge Mammì solo Videolina e Telecostasmeralda ottennero la concessione: Grauso, che solo 6 anni prima aveva 7 reti, ora se ne ritrova 2, pur restando per un altro decennio l'editore principale della Sardegna.
Le reti dismesse furono in parte smembrate e talvolta integrate/scambiate con altre frequenze (esempio: della rete avente l'UHF 32 dal Serpeddì, da Castello non fece parte l'UHF 42 ma fu scambiato col 39. Viceversa, della rete avente l'UHF 53 dal Serpeddì, da Castello non fece parte l'UHF 39 ma fu scambiato col 42. I motivi sono imputabili a necessarie compatilizzazioni fra le reti, anche per evitare ove possibile isocanali fra trasmettitori limitrofi).
L'arrivo di Retemia e della prima rete di Tele+ sancì la scomparsa dall'etere (dopo un decennio) de La Voce Sarda e Bibisì: le due emittenti fondate da Onorato.
A Marcucci, infine, andò la rete che già diffondeva Videomusic fin dal 1984, con alcuni cambiamenti (nell'area di Cagliari, lo spostamento dell'UHF 25 da Castello e dal Serpeddì, e l'accensione del VHF H1 da Castello stesso, con l'obbiettivo - vano - di colmare la mancanza di Capoterra, che arriverà soltanto nell'estate-autunno 1994 sull'UHF 47 ex Super Tv da Bruncu Mogumu) e integrazioni, purtroppo non sufficienti a coprire buona parte dell'Isola: chi è di Carbonia o di Alghero, infatti, potrà ricordare che non ha mai ricevuto Videomusic, almeno fino al 1998 (grazie al Lodo Maccanico e alla dismissione della terza rete di Tele+) quando ormai era già TMC2.

Questo excursus storico per spiegare che in quei anni ci furono scambi fra emittenti e reti di impianti all'interno del gruppo Grauso. Per cui non tutte le frequenze di una rete furono cedute ad un solo operatore: in parte vennero smembrate fra varie emittenti, come detto poco fa.

Bibisì, dal giugno 1988 in poi, era a Sassari Monte Oro proprio sull'UHF 26 che fu poi assegnato a Tele+ nell'agosto 1990.

Inviato il :11/4 16:12
Il DAB sulla banda III VHF è un cancro da estirpare al più presto.
Twitter Facebook Google Plus LinkedIn Del.icio.us Digg Reddit Mr. Wong Segnala In alto


Re: Monte Alvaro
#19
maestro
maestro


_MD_NEWBB_HIDEUSERDATA
Utente dal:
15/4/2007 11:33
Ultimo accesso:
Oggi alle 14:40
gruppi
Utenti registrati
Collaboratore
Messaggi: 400
Non In Linea
Grazie Mivar delle delucidazioni, ho ripercorso vecchi tempi ..

Inviato il :11/4 22:58
Twitter Facebook Google Plus LinkedIn Del.icio.us Digg Reddit Mr. Wong Segnala In alto


Re: Monte Alvaro
#20
Nobel
Nobel


_MD_NEWBB_HIDEUSERDATA
Utente dal:
4/4/2008 12:10
Ultimo accesso:
Oggi alle 19:45
Da san gavino monreale
gruppi
Utenti registrati
Messaggi: 2459
Non In Linea
ehhhh, quanti ricorid :) :)

Inviato il :12/4 14:36
Twitter Facebook Google Plus LinkedIn Del.icio.us Digg Reddit Mr. Wong Segnala In alto







Puoi vedere le discussioni.
Non puoi iniziare una nuova discussione.
Non puoi rispondere ai messaggi.
Non puoi modificare i tuoi messaggi.
Non puoi cancellare i tuoi messaggi.
Non puoi aggiungere nuovi sondaggi.
Non puoi votare nei sondaggi.
Non puoi allegare file ai messaggi.
Non puoi inviare messaggi senza approvazione.
Non puoi utilizzare tipo di discussione.
Non puoi utilizzare la sintassi HTML.
Non puoi utilizzare la firma.
Non puoi creare pdf.
Non puoi stampare la pagina.

Annunci

Cerca frequenza

frequenza

Tv Radio

Login

Nome utente:

Password:

Ricorda



Recupero password

Registrati!

Community

Multimedia

Dati Utenti

Utenti registrati:
oggi: 0
ieri: 0
in tutto: 1003
Ultimo: raffles

Utenti online:
visitatori : 9
registrati : 1
Bots : 2
Totale: 12

Lista online [Popup]