Sei sulla pagina » Home Page » Forum

SardegnaHertz

Annunci

Annunci

messaggio di report*
Codice di verifica*
 

Re: Radio: quali scenari futuri?

Elemento: Re: Radio: quali scenari futuri?
BY Christian su 29/9/2017 17:15:20

Io la chiamo "selezione naturale" vista l'incapacità di certi editori (con tutto il rispetto per chi editore lo è seriamente) che hanno la brutta abitudine o attitudine di fare i gradassi e di non pagare e non rispettare il personale o il collaboratore. Rimpiazzano facilmente gli speaker con programmi preconfezionati e distribuiti via Internet con la convinzione che l'ascoltatore è disattento e basta solamente "far suonare la radio".
Per i pseudo editori la colpa è sempre degli altri e dei Grandi network ma la realtà non è quella raccontata da loro e Viva la radio quella vera e non quella improvvisata.
L'esperienza trentennale o quarantennale non va confusa con chi fa la stessa cosa da quarantanni come quarantanni fà.
La tecnologia aiuta nell'automatizzare certi processi lavorativi e ripetitivi. Internet aiuta nelle dirette e nei trasferimenti dei materiali in formato digitale, ma non sostituisce il ruolo di autore che cura i contenuti e lo speaker che informa e intrattiene l'ascoltatore in maniera cross mediale (radio, sms, web, whatsapp e social network) dove il dialogo con l'ascoltatore è bidirezionale e in tempo reale.

I contenuti vanno curati e "geolocalizzati" in base al proprio bacino di utenza.
Promuovere per 30 secondi un negozio di abbigliamento è facilmente superabile con una pagina facebook del negozio che sia ben curata e aggiornata. Ma la radio cosa può fare per aumentare l'attenzione dell'utente più che la visibilità del negozio? È questo, secomndo me, che l'editore si deve chiedere.
Aumentare la visibilità (accendere nuove fx) è come urlare una qualsiasi cosa anche poco interessante alla gente. È come avere un proprio sito web perché su Internet ci sono miliardi di utenti connessi ma poi in realtà quanti utenti visitano il tuo sito e quanti ci ritornano? Stessa cosa vale per la radio.
Per un modesto negozio di abbigliamento della piccola provincia X che senso ha farsi sentire alla radio per 30 secondi anche nella lontana grande città capoluogo, e qiundi contro la maggiore offerta del commercio della grande città e l'avvento delle vendite online?
Allora devi giocare con altre iniziative interessanti e motivando l'ascoltatore e creando interesse e valore a quello che proponi in FM/Streaming.

Buona radio ai pochi Editori che sapranno ancora esserci nel fantastico mondo della radio.

Annunci

Cerca frequenza

frequenza

Tv Radio

Login

Nome utente:

Password:

Ricorda



Recupero password

Registrati!

Community

Multimedia

Dati Utenti

Utenti registrati:
oggi: 0
ieri: 0
in tutto: 1003
Ultimo: raffles

Utenti online:
visitatori : 6
registrati : 0
Bots : 0
Totale: 6

Lista online [Popup]