Sei sulla pagina » Home Page » Articoli » Televisione » Notizie frequenze programmi e informazioni sulle stazioni radio e tv della Sardegna

SardegnaHertz

Annunci

« 1 2 3 (4) 5 6 7 ... 23 »
modifiche per il mux 2 Espresso (Rete A)
Inviato da cristian il 21/9/2010 19:20:38
Televisione

Dopo le modifiche in corso nella penisola, anche nell'isola il secondo mux del gruppo Espresso sta lentamente cambiando contenuti.

Attualmente ci sono alcune zone dove il mux 1 e 2 sono identici.

Il nuovo mux 2 trasmette invece questi canali:

Deejay Tv +2 (versione con programmi postiicpati di 2 ore), Repubblica Tv, Cielo, Radio DeeJay, Radio Capital, M2O,Radio Italia SMI, Radio Maria

In sostanza se ricevete Deejay Tv +2, avete la certezza della ricezione del nuovo mux. 

 

Aggiornamenti e segnalazione attivazioni: link al forum

  0  
Il rilancio delle applicazioni sul DTT parte da Class Meteo
Inviato da SardegnaHertz il 10/9/2010 8:54:17
Televisione

"Per la prima volta sul digitale terrestre e' possibile una interattivita' reale su un argomento che interessa tutti come il tempo, in forma gratuita al contrario di quanto fa Sky, che bisogna pagare".

Lo ha affermato Paolo Panerai, direttore ed editore del gruppo Class Editori presentando il servizio Class Meteo - The Weather Channel interattivo sul canale ClassNews/MSNBC, spiegando che le previsioni meteo saranno personalizzate fino al Cap e che si tratta del primo servizio veramente interattivo sul Digitale Terrestre. Inserendo il Codice di avviamento postale, infatti, "si potranno avere previsioni personalizzate in area ristretta come il Cap - ha spiegato Panerai - Questo e' possibile grazie alla partnership che abbiamo con The Weather Channel, che e' stato affiancato a ClassMeteo. Weather Channel la vedono fino a 80 milioni di persone al mondo ogni giorno" ed e' apprezzato anche per la scientificita' delle previsioni. "Weather Channel ha il piu' fitto network di radar meteo che c'e' al mondo, ha una societa' collegata che realizza i radar". "Il nostro progetto - ha aggiunto Panerai parlando delle prospettive del nuovo servizio Meteo - tende a realizzare quanto fatto negli Stati Uniti dove lo slogan e' 'vi diciamo se potete o no fare il barbecue'".  Il servizio viene attivato attraverso il telecomando della televisione. "L'operativita' - ha sottolineato Panerai - e' molto facile in quanto il telecomando lo sanno usare tutti anche le persone meno digitalizzate. Oggi siamo gia' operativi con il servizio sugli smartphone e a breve ci sara' l'applicazione su IPad". La possibilita' della consultazione del servizio in mobilita' e' molto importante se si considera che "in Usa il sito mobile di Weather Channel e' il sito piu' cliccato in assoluto, piu' di Facebook".  In merito ai contatti attesi per il nuovo servizio Panerai ha prima ricordato che "i visitatori unici dall'Italia verso il sito Weather Channel sono 200.000 al mese. Quindi ogni mese sono 200.000 gli italiani che vanno sul sito americano". Partendo da questo presupposto per il nuovo servizio "se parliamo non di centinaia di migliaia di persone ma di milioni non ci si sbaglia" ma e' una previsione in prospettiva che attende che venga fissata la numerazione definitiva dei canali del digitale terrestre.  In merito alle prossime iniziative del gruppo in territorio televisivo, infine, Panerai ha spiegato che "abbiamo in programma di fare molti altri canali" oltre ai cinque gia' esistenti.

fonte:www.Newslinet.it

  0  
Agcom conferma le locali solo dal numero 10
Inviato da cristian il 16/7/2010 12:16:22
Televisione

Immagine Ridimensionata
fonte:newslinet

Il Consiglio dell’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni presieduto da Corrado Calabrò ha formalizzato oggi la decisione assunta nella riunione dell’8 luglio sul piano di numerazione automatica dei canali (LCN) della televisione digitale terrestre.
Il piano, che ha valenza su tutto il territorio nazionale, e comporta l’individuazione di un range di numerazione per categoria di programmi (canali generalisti nazionali, canali locali, canali a diffusione nazionale suddivisi per generi di programmazione) ha assegnato: ai canali generalisti nazionali i numeri da 1 a 9 e a partire dal numero 20 del primo arco di numerazione; alle emittenti locali i numeri da 10 a 19 e da 71 alla fine del primo arco di numerazione; alle emittenti locali sono stati inoltre assegnati i medesimi blocchi attribuiti con riferimento al primo arco di numerazione anche per il secondo e terzo arco di numerazione, nonché tutto il settimo arco di numerazione (700-800); ai canali digitali terrestri a diffusione nazionale in chiaro sono attribuiti i numeri fino a 70 del primo arco di numerazione, suddivisi nei seguenti generi di programmazione: semigeneralisti, bambini e ragazzi, informazione, cultura, sport, musica, televendite; ai servizi di media audiovisivi a pagamento sono riservati il quarto e quinto arco di numerazione.

  0  
AGCOM: in arrivo la regolamentazione, fuori le locali?
Inviato da cristian il 12/7/2010 9:12:53

Immagine Ridimensionata
Secondo indiscrezioni trapelate da diversi organi di stampa, in merito all'assegnazione della numerazione LCN, in particolare dei primi 9 canali l'AGCOM avrebbe deciso di assegnare queste posizioni alle emittenti nazionali.

A tal proposito, "Sarebbe grave - dice Cappellacci - perché' lascerebbe intuire che l'Agcom non ha inteso tenere nella minima considerazione l'appello lanciato dalla maggior parte delle Regioni italiane, che chiedevano semplicemente che l'Autorità riconoscesse e non mortificasse il ruolo recitato dalle emittenti televisive locali, nel rispetto di quel bene straordinario che e' il pluralismo dell'informazione e, in secondo luogo ma non questo meno importante, rischierebbe di assestare un duro colpo a numerosissime imprese editoriali".
"Oltre chè grave sarebbe poi inspiegabile -prosegue il presidente sardo- perché ero convinto che le Regioni italiane avrebbero trovato nell'Agcom il più valido alleato nella strenua difesa del diritto dei telespettatori di scegliere liberamente quali canali televisivi seguire e a quali numeri del telecomando assegnare le diverse reti. Ciò vale ancor di piu' per una regione come la Sardegna -conclude Cappellacci- in cui le emittenti locali danno visibilità alla cultura, all'identità, alle tradizioni come la nostra".

Ricordiamo che il mese scorso il tribunale di Cagliari aveva riconosciuto a Videolina il diritto di trasmettere sul numero 9 in seguito all'accensione sulla stessa numerazione da parte di Deejay Tv per la quale il giudice aveva pertanto ordinato lo spostamento.

  0  
UE: contributo illegittimo. Mediaset annuncia ricorso
Inviato da cristian il 17/6/2010 10:37:34
Televisione

fonte: www.punto-informatico.it

Roma - Il Tribunale di primo grado europeo ha respinto il ricorso di Mediaset che chiedeva di annullare la decisione con cui la Commissione imponeva all'Italia di recuperare dai beneficiari (le emittenti dei digitale terrestre) le somme erogate e i relativi interessi.

La decisione riguarda gli incentivi concessi per l'acquisto o il noleggio di decoder in vista del passaggi al digitale terrestre, giudicati aiuti di stato dalle istituzioni europee: un contributo pubblico di 150 euro a favore di ogni utente che avesse comprato o affittato un apparecchio per la ricezione di segnali televisivi digitali previsto dalla Finanziaria 2003 (e sbloccati dalla legge Gasparri del 2004) e poi rifinanziato nel 2005 per un importo di 70 euro, in entrambi i casi con un limite di spesa di 110 milioni di euro l'anno.

La nuova sentenza T-177/07 del primo grado di giudizio europeo (impugnabile davanti alla Corte di giustizia) conferma le conclusioni della Commissione e giudica aiuto di stato illegittimo il vantaggio concesso a determinate emittenti (quelle digitali terrestri e via cavo) a discapito delle tv satellitari. Motivo per cui Europa 7 e Sky Italia avevano fatto ricorso.

  0  
Molte novità sul digitale terrestre
Inviato da cristian il 18/5/2010 23:13:45
Televisione

Immagine Ridimensionata
In questi giorni abbiamo avuto diverse novità sul digitale terrestre che riepilogheremo brevemente in questo articolo, consigliando inoltre al lettore una nuova sintonizzazione dei canali.

Partiamo subito con la RAI che proprio oggi (in concomitanza con lo switch over in Lombardia, Parma, Piacenza e parte del Piemonte) propone una piccola rivoluzione nei contenuti dei mux e non solo.
Infatti la prima novità sono i nuovi loghi che sostituiscono i precedenti pubblicati nel 2003 e interessano tutte le reti, compresi i 3 canali nazionali.
I nuovi loghi utilizzano uno stile simile a quello scelto a suo tempo per Rai4.

Spariscono le reti Rai Scuola e Rai Gulp+1, mentre vengono nuovamente organizzati i mux, seguendo questa composizione:

Mux1 - MFN in VHF
RaiUno
RaiDue
RaiTre
Rai News
Radio - RADIOUNO (no GR Sardegna)
Radio - RADIODUE
Radio - RADIOTRE

Mux2 - CH49 698.000MHz
Rai Sport 1
Rai Sport 2
TV 2000
Radio - Rai FD Auditorium
Radio - Rai FD Leggera
Radio - Rai Notturno Italiano

Mux3 - CH43 650.000MHz
Rai 4
Rai Movie
Rai Premium
Rai Gulp
Rai Yoyo

Mux4 - CH41 634.000MHz (copertura parziale, solo postazioni principali)
Rai Extra
Rai Storia
Rai Test HD

Mux5 - CH45 666.000MHz attiva solo a Badde Urbara (Test DVB-T in mobilità a basso bitrate)
TEST RAIUNO
TEST RAIDUE
TEST RAITRE (no TGR Sardegna)

Mux6 - CH47 682.000MHz
TEST RaiUno
TEST RaiDue
TEST RaiTre
Rai Storia
Rai Radio1 (no GR Sardegna)
Rai Radio2
Rai Radio3
Rai FD Auditorium

Come vedete, manca RAI5, la cui nascita è comunque confermata, probabilmente prenderà il posto nelle prossime settimane di Rai Extra.

Da segnalare sempre per quanto riguarda la RAI, una polemica interna da parte della redazione di Rainews, che parla di ‘oscuramento’ della rete. Il canale è stato spostato sul mux1 (quello in VHF, con la massima diffusione). Rai News trasmette ancora ma è stato relegato nelle ultime posizioni del telecomando, probabilmente solo per un disguido tecnico nell’assegnazione del numero LCN.
Non solo dunque solo le emittenti locali che prestano attenzione alla numerazione automatica e parlare di oscuramento in questo caso, sembra quanto meno azzardato.

Segue nella news completa. Cliccare su Leggi Tutto

  0  
un sondaggio risolverà il problema LCN?
Inviato da cristian il 12/5/2010 18:50:43

fonte: tvblog.it
Immagine Ridimensionata
La spinosa questione della lista LCN, la numerazione sul telecomando dei canali del digitale terrestre, è ancora al vaglio dell’AgCom. Il Presidente Corrado Calabrò ha un’idea per togliersi dall’imbarazzo con Rai, Mediaset, Sky e l’emittenza locale che fanno pressione perché i tasti “8″, “9″ e successivi siano assegnati nel modo a loro più favorevole evitando il pericolo che l’offerta televisiva si perda nel mare dei canali che possono essere trasmessi grazie alla rivoluzione digitale.

La Legge dispone che la lista LCN abbia “riguardo per le abitudini e le preferenze” degli utenti? Allora un bel sondaggio potrebbe essere la soluzione ideale: chiedere direttamente ai telespettatori quali reti vogliono trovare nei primi tasti del loro telecomando.
E' una materia molto delicata, ci sono dei problemi particolari anche differenziati territorialmente, stiamo pensando ad un approfondimento con un sondaggio commissionato ad una società specializzata, perché la legge dice che bisogna avere riguardo per le abitudini e le preferenze degli utenti."

  0  
RAI, modifiche dal 18 maggio
Inviato da cristian il 28/4/2010 14:33:29
Televisione

Immagine Ridimensionata
A partire dal 18 maggio, ci saranno delle novità all'interno dei mux RAI. Secondo le ultime indiscrezioni queste sono alcune
delle modifiche più importanti:
mux1 (banda VHF)
Alle tre reti nazionali e alle emittenti radiofoniche si aggiunge Rai News. (eliminata la digitura 24)

mux2 (CH 49)
Alle attuali emittenti si aggiungono Rai Sport 1 e Rai Sport 2

Spariscono inoltre Rai Scuola e Gulp +1.
Novità anche nella denominazione dei canali. Viene eliminata la scritta "SAT" da tutte le emittenti, ad esempio Rai Sat cinema diventa Rai Movie. Ci sarà spazio quindi per Rai5/extra, Rai Premium e Rai Yoyo.

Ulteriori dettagli nei prossimi giorni.

  0  
Scoppia la guerra dei numeri
Inviato da cristian il 19/4/2010 10:18:56

Immagine Ridimensionata
Venerdì 16 aprile l'Agcom ha avviato una consultazione riguardante lo schema di numerazione automatica LCN per decidere la numerazione automatica LCN dei canali terrestri.
Prima di tutto chiariamo per i non esperti in cosa consiste la numerazione LCN acronimo di Logical Channel Number.
Si tratta in sostanza di un sistema di numerazione automatico, che permette di assegnare automaticamente ad ogni emittente una precisa posizione nel numero del telecomando.
In teoria ci sarebbe quindi il vantaggio per l'utente di dover evitare lo spostamento manuale delle emittenti, operazione che con l'analogico visti i pochi canali disponibili poteva essere fatta in pochi secondi, mentre con il digitale, a seconda del ricevitore, specie per le persone anziane o per coloro che comunque hanno un poco di fretta, richiede invece un po' di pazienza.
Pertanto da una lato abbiamo la numerazione manuale che lascia la massima libertà agli utenti ed è la gioia per gli amanti delle tecnologie, permettendo inoltre ai nipoti di ottenere una giusta 'paghetta' da parte delle nonne che non si ritrovano più i loro canali preferiti, dall'altra parte abbiamo la LCN che una volta trovati i canali deve impostarli automaticamente nelle numerazioni predefinite.

E qui nasce il problema perché ovviamente tutte le emittenti vogliono essere ad i primi posti, sono nati così diversi conflitti di numerazione, con più canali che richiedono di essere memorizzati nella stessa numerazione.

Ricordiamo brevemente che per fare ordine all'elenco delle emittenti esistono ulteriori alternative:
la funzione preferiti, presente in tutti i televisori o ricevitori.
L'ordinamento alfabetico in base al nome dell'emittente
la possibilità di nascondere per chi non fosse interessato i canali pay tv e sintonizzare solo quelli in chiaro.

Per quanto riguarda il discorso LCN la bozza di Agcom prevede la seguente numerazione:

  0  
SuperTv Oristano
Inviato da cristian il 14/4/2010 6:00:00

Immagine Ridimensionata
Proseguono le nostre interviste. Questa volta ci occupiamo di televisione, con alcune domande rivolte a Gianni Ledda direttore dell'emittente Super Tv che ringraziamo per la collaborazione e per le esaurienti risposte alle nostre domande.

Ci può raccontare in quale anno è nata l'emittente e la sua copertura iniziale?
Super Tv nasce a Guspini a metà degli anni ottanta. Per molti anni è rimasta legata al suo paese di origine senza mai allargare il proprio palinsesto ad altre zone. Alla fine degli anni 90, grazie ad un accordo siglato tra la vecchia proprietà, la società NAIK, ed alla società Stampa Service la sede della televisione venne trasferita ad Oristano. Nel 2001 nasce Super Tv s.r.l., con l’obiettivo di acquistare l’intera emittente. Dopo le necessarie pratiche ministeriali la proprietà viene trasferita in capo alla nuova società che ne cambia completamente il volto ed i contenuti.
Da subito si decide di privilegiare la programmazione ed i contenuti di area cattolica. Pur restando sempre svincolata dalla chiesa (nel senso amministrativo), l’emittente si impegna con essa a seguire tutte le principali funzioni religiose della diocesi di Oristano.
Anche la copertura, nel frattempo è cambiata: il ministero delle comunicazioni approva il nuovo piano radioelettrico, permettendo lo spostamento del canale di trasmissione da prima a Seneghe e successivamente a Badde Urbara. In questo modo, pur con una potenza limitata, si può servire una zona più ampia che corrisponde, all’incirca, alla parte del Campidano di Oristano. I canali restano gli stessi: 40 UHF per Badde Urbana e 59 per Arbus.


Quali sono attualmente le zone di copertura del vostro segnale ed in quale mux è possibile ricevervi?
Da quando la Sardegna è passata al digitale terrestre il mux è quello del canale 25 di Videolina. Sulla zona di copertura, a parte il sito “storico” di Badde Urbara, sono attivi alcuni ripetitori che attingono il segnale da Badde: Bosa, Gavoi, ecc.

Siete stati nel giugno 2006, la prima emittente nell'isola ad abbandonare l'analogico per trasmettere esclusivamente in digitale, come mai questa scelta? Siete soddisfatti dell'evolversi del digitale terrestre in questi anni o riconoscete in esso anche alcuni difetti, come il calo di telespettatori che molte emittenti lamentano?
In effetti la nostra scelta, allora giudicata azzardata, fu più dettata da esigenze commerciali che da necessità tecniche. Durante il periodo di sperimentazione digitale alcune emittenti ebbero l’esigenza di acquistare canali analogici per poter testare la nuova tecnologia.
Tra queste vi fu Videolina che ci propose l’acquisto dei nostri canali (40 e 59 UHF). Tra le clausole contrattuali vi fu quella relativa al mantenimento in esercizio di Super Tv. Il contratto prevede, infatti, che Videolina deve veicolare il segnale di Super Tv per i bacini di Badde Urbara e Arbus. Nessuno, al momento della firma, prevedeva l’evoluzione del digitale verso l’SFN (acronimo di Single Frequency Network), ne tantomeno che ci sarebbe stata una rivoluzione totale dei canali assegnati dal ministero. Dopo lo Switch Off la situazione si è stabilizzata ed ora operiamo, come detto, sul canale 25.

Relativamente alla seconda parte della domanda devo dire che, trascorso un primo periodo burrascoso, la nuova tecnologia ci trova pienamente soddisfatti. Il calo dei telespettatori lo si è avvertito solo nel primo periodo (parlo di quello sperimentale). Oggi credo di poter dire che la nostra emittente, non solo ha recuperato i telespettatori, ma ne ha addirittura acquisito di nuovi.
È sufficiente, infatti, fare due calcoli per capire che il solo aumento del bacino d’utenza ha portato dei nuovi potenziali telespettatori, se poi aggiungiamo a questo il fatto che ogni decoder memorizza, indistintamente, tutti i canali (cosa che con l’analogico non avveniva perché la gente abituata a ricevere i soliti canali non faceva un aggiornamento), si capisce come la cosa sia vantaggiosa, soprattutto per le piccole emittenti.


continua nell'articolo completo. Cliccare su leggi tutto

  0  
« 1 2 3 (4) 5 6 7 ... 23 »



Annunci

Cerca frequenza

frequenza

Tv Radio

Login

Nome utente:

Password:

Ricorda



Recupero password

Registrati!

Community

Multimedia

Dati Utenti

Utenti registrati:
oggi: 0
ieri: 0
in tutto: 1003
Ultimo: raffles

Utenti online:
visitatori : 13
registrati : 0
Bots : 1
Totale: 14

Lista online [Popup]