Sei sulla pagina » Home Page » Articoli » Notizie frequenze programmi e informazioni sulle stazioni radio e tv della Sardegna

SardegnaHertz

Annunci

(1) 2 3 4 ... 119 »
Web Radio Italia: nasce il portale dedicato alle web radio
Inviato da cristian il 3/12/2011 21:54:27

site1L’instancabile Maurizio La Rosa ha realizzato un nuovo progetto WebRadioItalia.com  che intende diventare il punto di riferimento per chi fa web radio in Italia.

Raggiungibile all’indirizzo  http://www.webradioitalia.com il portale, attivato da pochi giorni, intende creare un polo di informazione mediante il censimento delle web radio italiane, la vendita di spazi pubblicitari, le notizie legali,  le convenzioni e quant’altro riguardi il mondo delle web radio.

Per far questo è disponibile per gli utenti registrati anche un forum,  sul quale trattare e scambiarsi le opinioni su diversi argomenti.

Non mancano inoltre video e recensioni sui ricevitori impiegati per l’ascolto delle web radio,  senza utilizzare  un pc.

  0  
news dal mondo FM
Inviato da cristian il 12/10/2011 22:24:17

E' sempre Radio Padania, con le sue accensioni e spegnimenti la novità principale dell'isola.

Nel Cagliaritano segnaliamo lo spegnimento della 100.600, e l'accensione per alcuni giorni sulla frequenza di 88.20.

Anche quest'ultima è stata spenta stamattina. Evidenti quindi le difficoltà per l'emittente nel trovare una frequenza effettivamente libera.

A queste si aggiungono la 93.30 da Teulada, che risulta da diverso tempo con fruscio ed rds, mentre la 104.80 trasmette da alcuni giorni con portante muta.

Segnaliamo inoltre che Radio Mambo, storica emittente locale di Cagliari che trasmette su 88.40 MHz è attualmente spenta.
Per l'emittente, secondo diverse indiscrezioni sta per prendere il via un nuovo progetto che non riguarda solo il lato puramente tecnico. Ne parleremo appena ricevute conferme. 

  0  
La giunta regionale approva i contributi 2011 per trasmissioni in lingua sarda
Inviato da cristian il 12/10/2011 21:44:33
Radio

sardegna

Per l’annualità 2011, sono stati destinati 80 mila euro per l’erogazione di contributi a favore delle emittenti radiofoniche private e locali per la trasmissione di notiziari in lingua sarda, secondo criteri di valutazione ben precisi.

Le aziende radiofoniche private e locali devono avere sede legale in Sardegna e devono fornire palinsesti di informazione chiara e snella. L’Assessore Mila ha proposto, inoltre, che ciascuna emittente garantisca una programmazione minima che garantisca la trasmissione di una edizione originale al giorno, della durata di tre minuti, per sei giorni a settimana, per un minimo di dodici settimane continuative, con l’utilizzo di almeno una o più figure di operatori linguistici o esperti nell’uso della lingua sarda (rif. QCER - Quadro comune europeo di riferimento per la conoscenza delle lingue). 


"La misura che abbiamo approvato a favore della emittenti radiofoniche - sottolinea l’assessore Sergio Milia - ricalca le guida di politica linguistica decisa nell’ultima Conferenza Regionale di Fonni e si ispira all’idea di lingua che porta avanti l’esecutivo regionale. Non una lingua immobile e folcloristica ma piuttosto una lingua "normale" che riesce ad esprimere concetti innovati dell’attualità e della comunicazione". 


Secondo la tabella dei criteri di selezione, per l’annualità 2011, il contributo per ciascuna emittente non potrà essere superiore a 10 mila euro.

  0  
conclusa l'asta ma cosa significa LTE?
Inviato da cristian il 2/10/2011 21:08:15

lteAmmonta a 3,945 miliardi di euro l'incasso dell'asta conclusasi nei giorni scorsi per le frequenze LTE (acronimo di Long Term Evolution).

Le frequenze da 800MHz, considerate le più importanti perché con una copertura più semplice rispetto alle altre sono state aggiudicate da  Telecom, Vodafone e Wind mentre è rimasta fuori da questo blocco H3g.Le frequenze in vendita, divise in vari blocchi erano le seguenti: 800 MHz, 1800 MHz, 2000 e 2600 Mhz.

Riepilogando i risultati finali sono stati i seguenti:

banda 800 MHz:  2 blocchi a testa Vodafone, Telecom Italia e Wind;

banda 1800 MHz: 1 blocco a testa Vodafone, Telecom, H3g;

banda 2600 MHz: 4 blocchi H3g, 4 Wind, 3 Telecom, 3 Vodafone.


Il primo blocco, quello a 800 Mhz sarà quindi impiegato nelle aree rurali in quanto come già sottolineato in precedenza consente a parità di potenza una maggiore copertura.
Non sono mancate le polemiche in quanto queste frequenze sono impiegate dai canali televisivi (dal canale 61 al 69). Su questo punto molto importante, che secondo molti rappresenta un duro colpo per le emittenti locali ci torneremo con un altro articolo.
Pertanto si dovrà attendere la regolamentazione del cosiddetto dividendo digitale, e la liberazione di queste frequenze da parte delle emittenti alle quali andrà un indennizzo ritenuto da tutti non sufficiente per coprire le perdite. Se i tempi saranno rispettati la nuova tecnologia prenderà il via nel 2012.

La modalità LTE contrariamente a quanto riportato da diversi mass-media non rappresenta una tecnologia 4G, ma è una via di mezzo che viene incontro ai problemi di connettività, aumentando la velocità delle connessioni dati per terminali mobili (smartphone, chiavette, ecc..).
Si tratta quindi di uno standard che migliora l'attuale HSPA, con velocità sino a 3 volte superiori a quelle attualmente disponibili in una singola cella e che potrà in futuro evitare la congestione della rete dovuta al fatto che sempre più persone si collegano ad internet attraverso dispositivi mobili.

  0  
Segnalazioni errori dati
Inviato da cristian il 2/10/2011 20:02:54

antenna


Invitiamo  tutti i lettori o collaboratori a segnalarci eventuali errori alla mail info@sardegnahertz.it oppure tramite messaggio privato direttamente al webmaster o in alternativa ad altri collaboratori.

Ci sono diversi modi per segnalare i dati. Potete iniziare ad esempio verificando i ponti che si trovano nelle vostre vicinanze, partendo quindi da questa pagina: http://www.sardegnahertz.it/html/dati/elenco_postazioni.php

Oppure comunicarci errori nei contenuti dei mux del digitale terrestre http://www.sardegnahertz.it/html/dati/mux_elenco.php
I più esperti potranno segnalare eventuali errori nelle coordinate dei ponti, che ricordo sono visualizzabili anche su mappa oppure segnalare errori o mancanze nei dati delle singole emittenti http://www.sardegnahertz.it/html/dati/elenco_emittenti.php

Ricordo inoltre che per quanto riguarda le sole frequenze radiofoniche, i dati dell'isola saranno da noi comunicati anche per gli aggiornamenti su www.fmlist.org

  0  
(1) 2 3 4 ... 119 »



Annunci

Cerca frequenza

frequenza

Tv Radio

Login

Nome utente:

Password:

Ricorda



Recupero password

Registrati!

Community

Multimedia

Dati Utenti

Utenti registrati:
oggi: 0
ieri: 0
in tutto: 1002
Ultimo: FEDERICOSARDE

Utenti online:
visitatori : 2
registrati : 0
Bots : 3
Totale: 5

Lista online [Popup]