Sei sulla pagina » Home Page » Articoli » - Radio Tele Gallura: la rinascita grazie al digitale

SardegnaHertz

Annunci

Autore : cristian

Audience : Default
Versione 1.00
Data di pubblicazione: 26/5/2010 10:24:28

Immagine Ridimensionata
Oggi conosciamo un'importante realtà del territorio locale, basta una veloce ricerca su Google o su Youtube per confermarci che si tratta di un'emittente che fa del proprio territorio il suo punto di forza, proponendo ampi spazi di informazione e approfondimento.

Abbiamo avuto infatti il piacere di contattare Angelo Mavuli direttore di Radio Tele Gallura emittente locale trasmessa nel mux Gallura Channel, al quale abbiamo inoltrato alcune domande.

Ci può raccontare la storia dell'emittente, in quale anno è nata e la sua copertura iniziale?

Radio Tele Gallura come “Radio Tele Gallura –Giornale Parlato” nasce a Tempio il 14 aprile del 1976 con l’iscrizione nel Registro della Cancelleria del Tribunale di Tempio Pausania. L’iniziativa si deve a Angelo Mavuli( giornalista pubblicista) Giuseppe Cancedda(Giornalista professionista) e Nino Carta (Commerciante).Successivamente opera in tutto il nord Sardegna e nel sud della Corsica solamente come Emittente Radiofonica per 18 anni circa, quando la famigerata legge Mamì cancellò in Italia, migliaia di emittenti libere che avevano il solo torto di dare voce a chi voce non ne aveva. Tenuta in vita l’iscrizione,presso La Cancelleria del Tribunale di Tempio come testata giornalistica,l’emittente grazie alle possibilità concesse dal digitale, rinasce il 26 novembre del 2008 quando presso la Cancelleria de Tribunale di Tempio, pur mantenendo intatta la data della prima iscrizione (14 aprile del 1976) viene modificato il nome in “Radio Tele Gallura giornale TELE PARLATO”.

Quali sono attualmente le zone di copertura del vostro segnale ed in quale mux è possibile ricevervi?
La zona di copertura è la Provincia Olbia –Tempio e Provincia di Sassari.
L’emittente Radio Tele Gallura affiliata alla Jolly TV S.R.L., concessionaria del diritto d’uso della frequenza UHF CH 33 può essere ricevuta nel “Mux” di Gallura Ghannel


Il digitale terrestre vi ha permesso di espandervi e di aumentare il numero di telespettatori?
Il digitale terrestre ha consentito la rinascita dell’emittente che, opera grazie a Gallura Channel come supporto al territorio dell’Alta Gallura.



Segue nell'articolo completo.
Pensate che la numerazione LCN penalizzi le emittenti locali?
Si

A quale target si rivolge l'emittente? Quali sono i programmi più seguiti?
L'emittente si rivolge alle famiglie. Sono particolarmente seguiti i programmi riguardanti l’informazione inerente il territorio, i dibattiti politici, i consigli comunali, e gli eventi sportivi.

Ritenete che l'uso di Facebook, dei blog, e dello streaming possa essere un mezzo fondamentale per un'emittente televisiva?
Non è assolutamente fondamentale ma può essere (come nel nostro caso) un buon supporto . Esiste infatti una pagina di Facebook denominata “Noi di RTG” che non è però la voce ufficiale di Radio tele Gallura

Infine avete in futuro progetti di espansione o imminenti novità nella programmazione?
Per quanto concerne l’espansione dipende da Gallura Channel. Ci interessa soprattutto però, essere presenti sul nostro territorio.

Per contatti e informazioni:
telef: 079 48 122 10 / 346 24 999 15
mail: radio.telegallura@tiscali.it / radio.telegallura@legpec.it

Ringraziamo la redazione di RTG per la disponibilità, ed invitiamo i nostri lettori a sintonizzarsi sul canale. Emittenti come questa sono il miglior mezzo per valorizzare e conoscere meglio il proprio territorio.

0
Pagina stampabile Invia questo articolo ad un amico

Annunci

Cerca frequenza

frequenza

Tv Radio

Login

Nome utente:

Password:

Ricorda



Recupero password

Registrati!

Community

Multimedia

Dati Utenti

Utenti registrati:
oggi: 0
ieri: 0
in tutto: 1003
Ultimo: raffles

Utenti online:
visitatori : 8
registrati : 0
Bots : 2
Totale: 10

Lista online [Popup]