Sei sulla pagina » Home Page » Articoli » - in Campania arriva il decoder tarocco

SardegnaHertz

Annunci

Autore : cristian

Audience : Default
Versione 1.00
Data di pubblicazione: 21/8/2009 10:04:30

News dal mondo

fonte:newsline
l tarocco in Campania anticipa il calendario ministeriale dello switch-off. Sarebbero infatti già disponibili i primi decoder cinesi predisposti (a detta dei venditori, naturalmente) per decrittare per un anno (?) i programmi codificati sul digitale terrestre.


Ne dà conto Il Mattino in un articolo odierno a firma di Paolo Barbuto. "Dieci euro per un decoder «standard» rigorosamente cinese, centottanta per uno «tarocco», che ha già la predisposizione per vedere (senza pagare) un anno di canali criptati. Il mercato del vero-falso-taroccato varca anche la frontiera del digitale terrestre; per entrare nel nuovo mondo ai margini della legalità basta superare la soglia della Duchesca. Per adesso il mondo dei venditori non è ancora pienamente attrezzato: «Cerchi decoder? Vieni a settembre, non è ancora il momento giusto». Anche i più forniti sono in difficoltà.
È ancora tempo di (poche) autoradio, di telefoni cellulari e videocamere digitali: da mettere in vendita con fare circospetto, sempre con il pericolo del «pacco» dietro l’angolo. Ma la piazza si sta organizzando per l’avvento ufficiale della nuova tecnologia in Campania. Un rivenditore paziente spiega che gli ordini sono partiti a fine giugno ma il «materiale» arriverà solo alla fine di agosto. Quindi le bancarelle saranno pronte all’assalto del digitale terrestre solo alla fine delle vacanze. Però trovare un apparecchio «ufficiale», a prezzo basso, è relativamente facile. Basta rivolgersi alla «china town» napoletana che ha riempito tutti i bassi della zona con negozi di cianfrusaglie tecnologiche, e si è attrezzata in anticipo. Tra un orologino di gomma da due euro e cinquanta, e una racchetta da tennis che fulmina le zanzare, ci sono anche i decoder per il digitale terrestre. Alle undici e mezzo nei negozietti c’è odore di cibo cinese e i venditori sono alle prese con vaschette di plastica e bacchette al posto delle posate. Sono tutti gentili e disponibili. Il prezzo migliore sul mercato è di dieci euro, per i quali viene emesso regolare scontrino fiscale. Il decoder da dieci euro l’abbiamo comprato e anche provato. Funziona. Magari i puristi della tecnologia storceranno il naso, ma l’importante è che l’apparecchio svolga le sue funzioni. I dubbi (leciti), sulla qualità e sulla resistenza dell’oggetto, non possiamo cancellarli. Lo terremo in funzione, verificheremo e vi faremo sapere. Il mercato «ufficiale», quello che consegna scontrini fiscali, lascia spazio al mercato parallelo quando si imboccano i vicoli di piazzetta Mancini e della Maddalena. Ragazzi abbronzati cercano di capire qual è l’obiettivo del cliente e provano a soddisfarlo. Ammiccano tra scarpe firmate, magliette di marca, dvd porno e cellulari, poi propongono un affare di quelli imperdibili: un decoder «taroccato» e già predisposto per vedere gratuitamente per un anno i programmi a pagamento. L’apparecchio, che comprende anche l’attivazione del «trucco» illegale, costa 180 euro, ma bisogna sbrigarsi perché quando si avvicinerà il momento del passaggio al digitale terrestre, i prezzi schizzeranno in alto e l’affare non sarà più disponibile. L’oggetto viene mostrato in funzione: miracolosamente mostra tutti i canali possibili. Ma nell’aria c’è puzza di scartiloffio...".

0
Pagina stampabile Invia questo articolo ad un amico

Annunci

Cerca frequenza

frequenza

Tv Radio

Login

Nome utente:

Password:

Ricorda



Recupero password

Registrati!

Community

Multimedia

Dati Utenti

Utenti registrati:
oggi: 0
ieri: 0
in tutto: 1003
Ultimo: raffles

Utenti online:
visitatori : 7
registrati : 0
Bots : 2
Totale: 9

Lista online [Popup]